La terapia ad onde d’urto radiali (R.S.W.T.) rappresenta l’evoluzione della terapia originaria che fu impiegata per la frantumazione dei calcoli renali senza ricorso alla chirurgia. Tale terapia è stata sviluppata e perfezionata diventando negli ultimi 10 anni un’ottima metodica nel trattamento dei disturbi ortopedici. Si tratta di un impulso pressorio prodotto normalmente da un proiettile accelerato (principio balistico).

Nei sistemi ad onde d’urto balistiche, l’onda d’urto viene generata mediante uno speciale manipolo a forma di pistola la cui canna è chiusa all’estremità da un tappo metallico contro il quale viene lanciato, mediante aria compressa a 4-5 bar di pressione, un proiettile d’acciaio. Dalla collisione si genera un’onda d’urto che, attraverso il tappo metallico, si diffonde espandendosi radialmente nella cute e nel primo strato sottostante di tessuto.

Indicazioni terapeutiche

Questa forma di terapia viene utilizzata per le seguenti patologie:

  • tendinite della spalla / impingement;
  • calcificazioni periarticolari;
  • epicondilite radiale e ulnare;
  • fascite plantare / spina calcaneare;
  • borsite trocanterica;
  • achillodinia;
  • lesioni muscolari;
  • trigger point miofasciali.

Principali campi di applicazione

  • Ortopedia
  • Riabilitazione
  • Medicina dello sport
  • Medicina estetica